mer 09 set | Foyer del Centro Eventi Il Maggiore

Matteo Della Bordella e Enrico Martinet - La via meno battuta

La via meno battuta Incontro con Matteo Della Bordella e Enrico Martinet con il sostegno di CAI Pallanza e CAI Verbano Prenotazione ortemente consigliata (180 posti disponibili)
La registrazione è stata chiusa
Matteo Della Bordella e Enrico Martinet - La via meno battuta

Orario & Sede

09 set 2020, 18:00
Foyer del Centro Eventi Il Maggiore, Via S. Bernardino, 49 - Verbania Intra

L'evento

La via meno battuta

Una presentazione-dialogo con Enrico Martinet che verterà sul libro “La via meno battuta” spaziando sull’alpinismo a 360 gradi, dalle Alpi a zone remote come la Groenlandia, la Patagonia e l’Isola di Baffin. La presentazione sarà supportata da immagini e filmati molto brevi.

A Matteo Della Bordella la montagna ha dato e tolto tanto: l'ha consacrato quale uno dei più geniali alpinisti della nuova generazione, ma gli ha anche portato via il padre Fabio, insegnante e istruttore del Cai scomparso nel 2007 in un tragico incidente in parete. Eppure, Matteo ha continuato ad approcciare ogni vetta a viso aperto, con spirito leale e grande rispetto per la natura, lontano da ogni retorica di conquista. Perché l'arrampicata è più di uno sport: è un'inflessibile maestra di vita, un viaggio esistenziale nel quale ci si mette ogni volta alla prova tra gioie e spaventi, sfide e timori, traguardi e fallimenti, ascese e baratri.  Oggi, questo giovane talento ci racconta come l'alpinismo gli abbia cambiato la vita, rendendolo l'uomo che è diventato. Le sfide affrontate in parete - dalle prime scalate con il padre, appena dodicenne, alle eccezionali imprese by fair means, ovvero senza mezzi artificiali - gli hanno regalato enormi soddisfazioni e impartito severe lezioni. Un percorso fatto di successi, di premi, della stima di maestri del calibro di Reinhold Messner, ma anche di cadute, sconfitte e passaggi dolorosi. Esperienze che l'hanno fatto crescere, in tutti i sensi: l'hanno reso capace di affrontare i propri limiti e lottare con quelle paure che si agitano nel profondo di ciascuno di noi.  Immerso in una cornice di paesaggi mozzafiato - dalle Alpi alla Patagonia, dalla Groenlandia al Pakistan - il suo racconto va ben oltre la cronaca sportiva: ci mostra come scalare significhi innanzitutto scoprire se stessi, inventare e inventarsi costantemente, imparare l'arte della perseveranza, dell'accettazione e della rinuncia. E ci ricorda quanto sia importante, in montagna come nella vita, avere il coraggio di ammettere un errore o di percorrere la via meno battuta.

L'incontro è a ingresso libero fino ad esaurimento posti (180 posti disponibili).

La prenotazione è vivamente consigliata presso la Segreteria di LetterAltura allo 0323 581233 oppure al 333 6519885.

Si raccomanda il rispetto del distanziamento e l’uso della mascherina.

Con il sostegno di CAI Pallanza e CAI Verbano

Matteo Della Bordella

Nato e cresciuto a Varese, i primi passi in verticale li ho mossi insieme a mio papà, quando avevo circa 12 anni, sulle pareti di casa. All’inizio l’arrampicata non mi aveva particolarmente entusiasmato, solo col tempo e dopo tante salite in montagna, sempre in cordata con mio padre Fabio, la mia passione verso questa disciplina è esplosa. Nel 2006 sono entrato nel gruppo dei Ragni di Lecco e grazie a questo ho avuto la possibilità di crescere sia come alpinista che come persona. Nel 2008 mi sono laureato in Ingegneria Gestionale e ho proseguito gli studi con un dottorato di ricerca fino al 2012, ma senza mai allontanarmi dalla mia vera passione: l’alpinismo.

I miei terreni preferiti sono e pareti verticali di roccia più sperdute al mondo, su difficoltà elevate, dove la sfida sta sia nel raggiungerle che nel riuscire a salirle, possibilmente in arrampicata libera e con il materiale minimo. Tra i luoghi che preferisco, la Patagonia, a cui sono particolarmente legato, ma anche la Groenlandia, il Pakistan, l’India e l’Isola di Baffin. L'alpinismo che mi piace è quello essenziale, concreto, leggero, che mette l’alpinista in un confronto ad armi pari con la montagna.

Condividi questo evento

© 2021 Made with ❤️ by Associazione Culturale LetterAltura aps. Realizzato con wix.com.  Per info: segreteria@letteraltura.it  

Sede associazione: via Fratelli Cervi, 14, 28921, Verbania Intra (VB) - pec: letteraltura@pec.it - C.F. e P.IVA 02052260037

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icona
  • Grey YouTube Icona
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey YouTube Icona